Come fare trading online in 5 passi – Guida 2022

Il trading online si riferisce all’acquisto e alla vendita di prodotti finanziari tramite sistemi elettronici. Questo trading può essere fatto da qualsiasi luogo nel mondo. È molto comodo e può essere fatto in qualsiasi momento della giornata con una connessione a Internet e una società di intermediazione online.

Come fare trading online in 5 passaggi

1. Apri un conto di trading

Il primo passo per fare trading online è trovare un buon broker e aprire un conto di trading online. Anche se hai un conto di intermediazione personale, potrebbe essere una buona idea avere un altro conto di trading separato. Approfitta della modalità demo offerta dai broker per familiarizzare con l’interfaccia del conto e gli strumenti di trading offerti ai clienti. I broker più seri offrono conti di trading di denaro virtuale gratuiti. Alcuni siti, come il nostro, sono specializzati in recensioni di broker online, che possono aiutarti a trovare più facilmente il broker giusto.

Come aprire un conto di trading?

1. Innanzitutto, devi aprire il tuo account facendo clic sul pulsante “Registrati”.

2. Dopo la registrazione, riceverai una e-mail con i tuoi dati di registrazione. 1. Compilando e inviando il modulo di registrazione riceverai una e-mail con i tuoi dati.

3. Dopo la registrazione, riceverai una e-mail con i tuoi dati di registrazione.

4. Devi confermare il tuo account cliccando sul link ricevuto nell’e-mail.

5. Successivamente, il tuo account verrà confermato.

Per verificare il tuo conto di trading, devi fornire le seguenti informazioni per la verifica KYC richiesta: il tuo nome completo, il tuo indirizzo, il tuo numero di telefono e il tuo passaporto e altro documento che conferma la tua identità.

2. Leggi per imparare a fare trading

Troverai molte informazioni gratuite su Internet: articoli finanziari, libri sul mercato azionario, tutorial sul sito web sul trading online. La maggior parte di queste informazioni è gratuita o poco costosa da imparare e può aiutarti molto come principiante.

È importante studiare tutto il funzionamento del mercato e non accordarsi esclusivamente sull’apprendimento dell’analisi tecnica. Invece, è meglio studiare tutto ciò che interessa il mercato in modo più ampio, comprese alcune idee e concetti che non ti interessano particolarmente in questo momento.

Ecco cinque libri molto interessanti per i nuovi trader:

  1. Trading for a Living  del Dr. Alexander Elder
  2. Analisi tecnica dei mercati finanziari  di John Murphy
  3. Vincere a Wall Street  di Martin Zweig
  4. I maghi del mercato azionario  di Jack D. Schwager
  5. La natura del rischio  di Justin Mamis

Cerca di seguire il mercato quando hai tempo libero. Dai un’occhiata ai prezzi sui mercati esteri. (I mercati sono globali ora, grazie in parte alla crescente popolarità del trading e degli investimenti online, nonché allo sviluppo di strumenti derivati ​​che collegano i mercati azionari, forex e obbligazionari di tutto il mondo.)

Controlla anche i siti di notizie finanziarie come Google Finance, Yahoo Finance e CBS MoneyWatch. Questi siti di notizie sono eccellenti fonti di informazioni di mercato per i nuovi investitori. Alcuni trader e investitori consigliano anche di seguire altri siti di notizie finanziarie come The Wall Street Journal e Bloomberg.

3. Impara l’analisi tecnica


L’analisi tecnica prevede l’utilizzo di grafici e modelli di prezzo per prevedere l’azione futura dei prezzi.

Per apprendere l’analisi tecnica, è necessario apprendere alcuni schemi grafici di base. I modelli grafici costituiscono la base dell’analisi tecnica. Puoi imparare l’analisi tecnica, utilizzando risorse online, libri e corsi.

I day trader di solito fanno trading o trascorrono la maggior parte del loro tempo guardando i grafici e cercando modelli di prezzo. Alcuni day trader, noti come scalper, fanno trading in entrata e in uscita da una posizione in pochi minuti o secondi. Questi trader di solito chiudono tutte le operazioni prima della chiusura del mercato per la giornata. Gli swing trader effettuano operazioni da pochi giorni a poche settimane. I trader swing spesso fissano obiettivi di prezzo e tentano di uscire da un trade quando raggiunge un determinato prezzo. I trader di posizione possono mantenere un’operazione per diversi mesi o addirittura anni.

L’orizzonte temporale diventa a questo punto un punto importante. I prezzi delle attività offrono tendenze su intervalli di breve, medio e lungo termine.

Ciò significa che un’azione può avere un trend rialzista a lungo termine, un trend ribassista a medio termine e un trading range rialzista a breve termine, tutti allo stesso tempo. tieni presente che la maggior parte delle opportunità di trading si verificherà attraverso interazioni tra diversi intervalli di tempo.

I trader possono utilizzare indicatori tecnici come le medie mobili per aiutare a cronometrare i loro punti di ingresso e di uscita. Non importa per quanto tempo prevedi di mantenere un’operazione, devi sempre ridurre le tue perdite e lasciare che i tuoi profitti corrano.

4. Pratica il trading

Sia che si tratti di forex, mercato azionario o qualsiasi altro mercato, trading cartaceo o trading demo, è una soluzione perfetta per imparare e fare pratica di trading senza rischi di perdita. Consente al neofita di seguire le azioni di mercato, acquistare e vendere attività che formeranno la cronologia delle prestazioni teoriche. senza rischio di perdere il tuo capitale

Ciò comporta un conto di trading demo o altrimenti chiamato simulatore di mercato che simula e replica l’andamento di una borsa valori reale. Grazie a questi conti pratici, hai la possibilità di effettuare numerose transazioni, testare strategie di trading in diversi periodi e analizzare i tuoi risultati.

La maggior parte dei migliori broker offre un conto demo gratuito e molti broker offrono la possibilità ai clienti di esercitarsi nel trading in modalità demo per un periodo illimitato. Ciò ti consentirà di familiarizzare con la piattaforma di trading in modo da non sbagliare i pulsanti quando investi con i tuoi fondi.

Dopo che ti sei esercitato abbastanza e ti senti pronto per iniziare a fare trading con soldi veri, puoi quindi iniziare a fare trading con soldi veri.

Il trading simulato è un buon punto di partenza, tuttavia, ha alcuni difetti che potrebbero influire su di te quando fai trading con denaro reale, anche se i tuoi risultati in modalità demo sono molto buoni.

I trader sono molto spesso colpiti dalle emozioni gemelle di avidità e paura. Il trading in modalità demo non coinvolge queste emozioni perché non sono associate a profitti o perdite effettivi.

In effetti, è molto spesso questo aspetto psicologico che colpisce i trader e li spinge a prendere decisioni sbagliate. È importante che i nuovi trader conoscano questo aspetto e risolvano i loro problemi legati al denaro e all’autostima

5. Altri modi per imparare e fare pratica nel trading

Anche se puoi imparare a fare trading da solo, ricorda di continuare ad allenarti e imparare di più sul tuo percorso professionale come trader. Non esitate a prendere lezioni online o di persona. i corsi di trading possono darti molte conoscenze e sono utili, alcuni corsi di trading sono più adatti ai principianti (con consigli di base sull’analisi dei grafici) mentre altri sono pensati per i trader professionisti e consentono loro di apprendere tecniche più avanzate.

I seminari sono anche un ottimo modo per imparare il trading online e spesso possono fornire preziose informazioni sul mercato generale e strategie di trading specifiche. I seminari generalmente offrono informazioni su un tipo specifico di asset o su una particolare tecnica di trading.

Alcuni di questi corsi di trading possono essere completamente teorici, mentre altri hanno un focus più pratico, offrendo workshop in cui prendi attivamente una posizione e provi diverse strategie di trading (spesso con un conto demo).

Pagare per la ricerca e l’analisi può essere sia educativo che utile. Alcuni investitori preferiscono monitorare i professionisti del mercato. Ci sono molti siti di abbonamento a pagamento disponibili su Internet: per chi è interessato ecco due servizi molto rispettati: Investors.com e Morningstar.

in alcuni casi può anche essere utile trovarti un mentore, un coach pratico così come l’opinione di un altro trader più esperto che ti guidi, ti dia feedback sulla tua tecnica di trading e ti dia consigli e critiche costruttive. . Se non ne conosci uno, puoi sempre pagarne uno. Ci sono molte scuole di trading che offrono l’opportunità di ottenere un tutoraggio come parte dei loro programmi di formazione.

Gestisci i tuoi rischi

Considera attentamente il rischio. Rischiare l’1% del tuo capitale di trading totale su ogni operazione è ragionevole. Alcuni trader rischiano l’1% o meno, mentre altri rischiano il 5% o più. Sappi quando essere aggressivo e quando essere conservatore. In generale, vuoi essere più prudente all’inizio della tua carriera di trading, prendendo posizioni di dimensioni inferiori. Imposta un ordine stop loss per ogni operazione. Lo stop loss è un prezzo predeterminato al quale liquiderai un’operazione se va contro di te. Sii paziente, ma agisci rapidamente. A nessuno piace perdere le operazioni, ma non c’è niente che tu possa fare per renderle redditizie, a parte prendere le tue perdite.

I principali vantaggi e svantaggi del trading online

Il trading online è un’attività eccitante e di facile comprensione. Può essere un modo semplice e veloce per guadagnare denaro. Sebbene possa essere molto redditizio fare trading online, questa attività richiede comunque una certa disciplina e comporta un alto rischio di perdere il capitale investito. Ecco un elenco dei principali vantaggi e svantaggi del trading online.

vantaggi:

  • Puoi guadagnare un sacco di soldi
  • Puoi farlo da casa con un computer e una connessione a Internet
  • Nessuno sforzo fisico, tutto è analisi, strategie e abilità

Svantaggi:

  • Hai bisogno di solide conoscenze e strategie perché in caso contrario, probabilmente perderai denaro
  • Probabilmente stai competendo con trader professionisti, banche e hedge fund che hanno più esperienza e più capitale da negoziare
  • Puoi perdere tutto o parte del tuo capitale

Quali mercati sono disponibili per il trading online?

Esiste una moltitudine di mercati che consentono agli investitori e ai trader di tutto il mondo di speculare e far crescere il proprio capitale. Alcuni trader sono specializzati nel mercato azionario o forex, mentre altri preferiscono il mercato delle criptovalute per la sua elevata volatilità e la capacità di generare grandi profitti in un breve periodo di tempo. Ogni mercato è diverso e ha queste specificità. Ecco un elenco dei principali mercati disponibili per il trading online e una loro descrizione.

Azioni (titoli)

Il mercato azionario, noto anche come borsa o semplicemente come “mercato”, è il luogo in cui gli investitori acquistano e vendono azioni e altri titoli. Quando gli investitori acquistano azioni, stanno acquistando piccoli pezzi di proprietà in una società. Il mercato azionario è uno dei mercati finanziari più grandi e conosciuti al mondo, con il NYSE e il NASDAQ che sono i più grandi al mondo per capitalizzazione di mercato. Il mercato azionario è gestito su una borsa valori, che è un mercato in cui agenti di borsa e commercianti possono acquistare e vendere titoli e decidere il prezzo delle azioni. Una borsa valori è il luogo in cui un trader o un investitore può acquistare e vendere titoli. Una borsa valori è gestita e gestita da una società di borsa. Una società di borsa può essere una società privata o una società pubblica. Una società di borsa è responsabile di garantire che il mercato azionario funzioni correttamente. Il commerciante di azioni, noto anche come investitore, è una persona, o un gruppo di persone, che acquista e vende azioni e altri titoli in borsa. Un commerciante di azioni può essere un individuo o un istituto finanziario. Esempi di istituzioni finanziarie includono banche, compagnie assicurative, fondi pensione e hedge fund. Agenti di cambio e commercianti possono acquistare e vendere azioni e altri titoli sul mercato azionario. Agenti di cambio e commercianti acquistano azioni tramite società di borsa. Esempi di società di borsa includono l’American Stock Exchange, la New York Stock Exchange e il NASDAQ.

Le persone comprano e vendono azioni per due ragioni principali. In primo luogo, le persone acquistano azioni nella speranza di realizzare un profitto. In secondo luogo, le persone acquistano azioni a scopo di lucro. Gli investitori che acquistano azioni nella speranza di realizzare un profitto sono anche indicati come investitori. Gli investitori di solito acquistano azioni di società che stanno crescendo e stanno andando bene. Gli investitori sperano che il valore delle azioni di una società aumenti, il che consentirà loro di realizzare un profitto dal loro investimento. Gli investitori che acquistano azioni a scopo di lucro sono anche indicati come speculatori. Gli speculatori acquistano azioni di società in crescita, ma non intendono mantenere le proprie azioni per molto tempo. Gli speculatori comprano e vendono azioni spesso, di solito entro lo stesso giorno. Gli investitori del mercato azionario acquistano azioni da società di borsa, come la Borsa americana, la Borsa di New York e il NASDAQ.

Forex (coppie di valute)

Il Forex è un mercato decentralizzato che opera attraverso centri finanziari in tutto il mondo. Questi centri ti consentono di scambiare valute. Il mercato forex è il mercato più grande e liquido del mondo con un volume medio giornaliero di scambi superiore a $ 5 trilioni. A causa del grande volume di scambi, il mercato forex offre ai trader un’elevata liquidità. Il Forex è un mercato veramente globale. Opera 24 ore su 24, cinque giorni alla settimana. Il Forex può essere negoziato da domenica 21:00 GMT a venerdì 21:00 GMT. Un pip è l’unità di prezzo più piccola, la quarta cifra decimale, in un tasso di cambio. Nel forex trading, un pip viene misurato come la variazione minima di prezzo che un determinato tasso di cambio può apportare. Quando si fa trading di valute online, il valore di un pip è sempre lo stesso, indipendentemente dall’entità dell’operazione.

Il trading Forex consente ai trader di trarre profitto dalle fluttuazioni dei prezzi delle valute. I tassi di cambio fluttuanti della valuta si basano sulla domanda e sull’offerta. Le valute vengono scambiate in coppia, una valuta contro un’altra. Ad esempio, viene scambiata la coppia di valute EUR/USD. L’EUR è la valuta di base e l’USD è la controvaluta. I trader Forex speculano sui movimenti di prezzo delle valute. Acquistano valute che pensano apprezzeranno di valore e vendono valute che pensano si deprezzeranno di valore. Ad esempio, se pensi che l’EUR si apprezzerà rispetto al USD e acquisti EUR/USD, realizzerai un profitto se l’EUR si apprezzerà rispetto al USD. La coppia di valute EUR/USD è quotata in due prezzi: il prezzo bid e il prezzo ask. Il prezzo bid è il prezzo al quale puoi vendere la coppia di valute EUR/USD, e il prezzo ask è il prezzo al quale puoi acquistare la coppia di valute EUR/USD. Quando fai trading nel Forex, in realtà non acquisti o vendi valute. Invece, acquisti o vendi contratti che rappresentano crediti su una determinata valuta. Questi contratti sono noti come “lotti”. Ogni lotto Forex è pari a 100.000 unità della valuta di base. Ad esempio, se scambi 1 lotto EUR/USD, stai negoziando 100.000 EUR.

ETF: Fondo negoziato in borsa

Un fondo negoziato in borsa, o ETF, è un veicolo di investimento che replica un indice azionario, una merce, obbligazioni o un altro asset. Gli ETF sono negoziati in borsa proprio come le azioni, ma un fondo comune di investimento è un paniere di titoli che vengono scambiati solo alla fine di ogni giornata di negoziazione e l’investitore riceve quote in base al valore patrimoniale netto corrente.

Alcuni ETF replicano ampi indici di mercato, come l’S&P 500 o il Dow Jones Industrial Average. Altri tengono traccia di settori specifici, come l’energia, il settore immobiliare o l’assistenza sanitaria. Tuttavia, altri tengono traccia delle materie prime, come l’oro o il petrolio.

Gli ETF, d’altra parte, possono essere scambiati durante la giornata di negoziazione e quando vendi un ETF, ricevi il prezzo dell’azione dell’ETF in quel momento. Gli ETF sono stati introdotti negli Stati Uniti nel 1993 e da allora sono diventati sempre più popolari. Ad agosto 2013, c’erano 1.518 ETF scambiati a livello globale, con circa $ 2,1 trilioni di asset, secondo ETFGI, un fornitore di indici.

Obbligazioni statali

I titoli di stato sono obbligazioni emesse dal governo per raccogliere fondi. Un’obbligazione è un prestito alla banca. I titoli di Stato sono emessi con un tasso di interesse fisso per un certo numero di anni. Gli individui possono investire in queste obbligazioni per inviare denaro ai governi per guadagnare un reddito regolare dagli interessi.

Materie prime

Nel commercio di materie prime, commerciamo varie materie prime come oro, argento, petrolio greggio, rame, mais, soia, zucchero, caffè ecc. in enormi quantità. Il commercio di materie prime è fatto per speculazione. Nella speculazione, commerciamo materie prime con l’aspettativa di movimenti futuri dei prezzi. Come vengono scambiate le materie prime in borsa? Le materie prime vengono scambiate in borse merci come MCX e NCDEX in lotti. Nella dimensione del lotto, puoi scambiare 100 kg di oro o 10 kg di rame. Nello scambio di merci, puoi acquistare o vendere merci in lotti.

Criptovalute

Le criptovalute (chiamate anche token) sono risorse digitali che funzionano come mezzi di scambio utilizzando la crittografia per proteggere le transazioni e controllare la creazione di nuove unità. Le criptovalute utilizzano il controllo decentralizzato rispetto alla moneta elettronica centralizzata e ai sistemi bancari centrali. Il controllo decentralizzato è correlato all’uso del database delle transazioni blockchain nel ruolo di registro distribuito.

Bitcoin è diventata la prima criptovaluta decentralizzata nel 2009. Da allora sono state create numerose criptovalute. Questi sono spesso chiamati altcoin, come una miscela di bitcoin e altre alternative di asset digitali. Le criptovalute sono classificate come un sottoinsieme di valute digitali e sono anche classificate come un sottoinsieme di valute alternative e valute virtuali.

Il trading di criptovalute è un’attività che consiste nell’acquistare criptovalute, come Bitcoin, Ethereum e Monero, con valuta fiat come dollari, euro, yen, ecc., e rivenderle quando il prezzo sale per realizzare un profitto. Per fare trading di criptovalute, hai bisogno di un portafoglio di criptovalute, una piattaforma di trading e, ovviamente, dei fondi. I portafogli di criptovaluta sono applicazioni che consentono a utenti o investitori di inviare e ricevere criptovalute. Una piattaforma di trading di criptovalute è un software utilizzato dai trader per fare trading di criptovalute online. Alcune piattaforme di trading consentono ai trader di scambiare criptovalute con valute legali, come dollari o euro, mentre altre consentono solo depositi di criptovaluta.

Cosa sono i derivati ​​nel trading online

I derivati ​​sono strumenti finanziari che traggono il loro valore dalle attività sottostanti. I derivati ​​vengono utilizzati per mitigare i rischi, aumentare i potenziali guadagni, migliorare le opportunità di trading e ridurre le commissioni di negoziazione.

Il mercato dei derivati ​​è oggi diventato uno dei più grandi mercati del mondo. L’ampio utilizzo di questi strumenti in operazioni di copertura e speculazione li ha resi uno degli strumenti più ricercati sul mercato. I derivati ​​derivano il loro valore dalle attività sottostanti, che sono in genere azioni, obbligazioni, materie prime e valute.

I derivati ​​hanno due funzioni principali:

Copertura e speculazione. Copertura: la copertura implica il tentativo di ridurre i rischi inerenti a qualsiasi investimento. Le aziende utilizzano spesso i derivati ​​per ridurre i propri rischi. Ad esempio, una società che esporta beni, può utilizzare un derivato per proteggersi da un calo del valore del dollaro. Acquistando futures sul dollaro, l’azienda può bloccare il tasso di cambio odierno.

La speculazione implica cercare di trarre profitto dalle fluttuazioni dei prezzi. Gli speculatori utilizzano i derivati ​​per cercare di trarre profitto dalle variazioni di prezzo senza dover prendere possesso dell’attività. Gli speculatori in genere non hanno intenzione di impossessarsi dell’attività sottostante.

Quali sono i derivati ​​utilizzati per fare trading online

Fare trading Per fare trading online, è comune utilizzare i derivati ​​finanziari perché presentano diversi vantaggi rispetto agli asset grezzi, alcuni di questi vantaggi includono commissioni più basse, leva finanziaria e assunzione di rischi asimmetrici come ad esempio con il trading di opzioni, i cui guadagni sono potenzialmente maggiori rispetto all’importo investito.

Ecco un riepilogo dei derivati ​​finanziari più comunemente utilizzati nel trading online:

CFD

I CFD sono derivati ​​finanziari che consentono ai trader di speculare sul prezzo di uno strumento negoziando sulla differenza di prezzo tra l’attività sottostante e uno strumento CFD scelto. L’attività sottostante può essere forex, azioni, indici, materie prime o criptovalute. I CFD sono derivati, il che significa che il valore dello strumento è derivato dal valore di un asset. Gli investitori possono utilizzare i CFD per coprire il rischio, prendere posizione su un asset o speculare.

CFD può essere levato. Un prodotto con leva ti consente di prendere in prestito capitale da un broker per fare trading su un determinato asset per amplificare i tuoi guadagni. Il profitto che guadagni viene calcolato come la differenza tra il prezzo per cui hai acquistato l’attività e il prezzo a cui l’hai venduta. Ad esempio, se acquistassi un’azione a $ 100 e poi la vendessi a $ 110, guadagneresti $ 10 di profitto ($ 110- $ 100 = $ 10). Al contrario, se avessi acquistato lo stesso titolo per $ 110 e poi lo avessi venduto per $ 100, perderesti $ 10 ($ 110- $ 100 = $ 10 di perdita). I prodotti con leva comportano maggiori guadagni potenziali perché il tuo capitale è più grande ma comportano anche maggiori rischi. Se il prezzo dell’attività scende, anche le perdite vengono amplificate.

Futuri

Un contratto future è un tipo di contratto derivato, in cui due parti si scambiano strumenti finanziari o beni fisici, a una data futura specificata, a un prezzo predeterminato. I contratti futures sono standardizzati per facilitare il trading su una borsa dei futures. Il trading è intrapreso sia da speculatori che da hedger. I contratti futures sono negoziati nei mercati futures. Il Chicago Mercantile Exchange (CME), fondato nel 1898, è il più grande scambio di futures del mondo in termini di capitalizzazione di mercato. Nel settembre 2011, la CME si è fusa con il Chicago Board of Trade (CBOT). Altre importanti borse di futures includono: New York Mercantile Exchange (NYMEX), Intercontinental Exchange (ICE), London International Financial Futures and Options Exchange (LIFFE), Eurex, Tokyo Financial Exchange (TFX),

Opzioni

Le opzioni sono un tipo di derivato in cui una parte paga un premio per il diritto di acquistare o vendere una particolare attività a un determinato prezzo entro un determinato intervallo di tempo. Il trading di opzioni è un tipo di trading in cui l’investitore non acquista o vende effettivamente l’attività sottostante. Invece, l’investitore acquista il diritto di acquistare o vendere l’attività in una data futura. Il trading di opzioni nel mercato azionario comporta l’acquisto e la vendita di opzioni call e put. Nel trading di opzioni, l’investitore acquista un’opzione call se ritiene che il prezzo aumenterà in futuro. Allo stesso modo, l’investitore acquista un’opzione put se ritiene che il prezzo scenderà in futuro.

Opzioni binarie

Un’opzione binaria è un contratto di opzione finanziaria in cui il guadagno è un importo monetario fisso o nulla. Il trading di opzioni binarie ti consente di negoziare qualsiasi asset, inclusi azioni, valute estere, materie prime, indici e criptovalute. Le opzioni binarie sono strumenti finanziari a breve termine che i trader possono utilizzare per trarre profitto dalle variazioni di prezzo in diversi mercati globali. Le opzioni binarie sono contratti che pagano un importo fisso quando scadono in the money e zero in caso contrario. L’importo fisso è determinato dal commerciante prima dell’apertura del contratto.

Want to Learn How to Trade Forex and Options Trading ?Take the first step today !
+